• w-facebook

Associazione Culturale TrentAmicidellArte

Sede Legale: Via Zago 38 - 35020 Villatora  Padova

Codice  Fiscale:  92020080286

LA ZIA DI CARLO - di Brandon Thomas

La Commedia:

La commedia è ambientata a Oxford, e precisamente in un college di St. Olde intorno al 1850. Le circostanze costringono un giovane studente, Lord Frederic Babberly, a indossare i panni della benestante zia di un amico, donna Lucia de Alvadorez, di cui si attende l'arrivo dal Brasile, il paese "da cui provengono le noccioline". Tutta la farsa è giocata su questo scambio di identità ed è articolata su un dialogo vivacissimo con una serie di trovate che sono entrate nel patrimonio del repertorio farsesco. La vitalità di questa commedia è dovuta anzitutto al fresco buonumore di cui è pervasa, alla spensieratezza, allo spirito bonariamente irridente che la caratterizza oltre che all'incalzante azione scenica impressa dal regista e alle innumerevoli occasioni che offre alle risorse e alla vis comica degli attori. Per queste caratteristiche o forse perchè tipica del teatro del suo tempo (fu rappresentata per la prima volta a Bury St. Edmuds nella primavera del 1892 con enorme successo e poi a Londra nell'anno successivo e trionfalmente replicata per 1466 recite consecutive) "Charley's Aunt" suscita ancora oggi un vivo interesse con un richiamo ed un successo che non accennano a diminuire.

In Danimarca: Charleys tante 
In Germania: Charleys Tante 
In Gran Bretagna: Charley's Aunt
In Spagna: La tía de Carlos 

Note dell'Autore:
 

Brandon Thomas, autore e attore inglese, nacque a Liverpool il 25 dicembre 1856 e morì a Londra il 19 giugno 1914. Cominciò a lavorare nel campo delle costruzioni navali e a studiare ingegneria civile; poi si mise a fare il cantante e il dicitore in trattenimenti popolari; infine, nel 1879, fu scritturato per un lavoro intitolato The Queen' sShilling di G.W. Godfrey.  Da quel momento, Thomas recitò a preferenza parti comiche e caratterizzate in vari teatri del West End di Londra. Per quanto fosse un bravo attore, il suo nome rimase tuttavia legato alla sua celeberrima farsa, "Charley's Aunt" (prima rappresentazione in Italia, col titolo "La zia di Carlo" al teatro Manzoni di Milano il 5 ottobre 1894), che scrisse quando aveva 35 anni. Fu spinto a scrivere questa farsa da W.S. Penley, un bravo attore dell'epoca che debuttò nelle vesti del protagonista nella primavera del 1892 con enorme successo. Thomas compose diversi altri lavori teatrali, quali The Gold Craze, The Lancashire Sailor, A Swordsman' s Daughter tutti di buon successo ma l'unico che gli diede vera fama e che conquistò il pubblico per diventare, col passar del tempo, un classico del teatro inglese fu, per l'appunto, Charley's Aunt

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now